Di Capua prende il toro per le corna. Dopo la disastrosa conduzione di Kimberly, la proprietà malese nel 1996 si affida al manager lucano che avvia una ristrutturazione pesante ma condivisa con le maestranze. Evitato il probabile dissesto, la Casa di Sant'Agata diventa appetibile per l'Audi che è intenzionata a rilevare il marchio.



La forza del marchio Lamborghini è straordinaria. Nasce dalle nostre fantastiche supercar e si evolve fino a raggiungere le dimensioni di un mito. Questo mito ha le sue radici nei tanti appassionati del nostro marchio che hanno la fortuna di giudare uno dei nostri capolavori o che vorrebbero poterlo fare. Questo magazine nasce con l'obiettivo di informare questi appassionati di quanto avviene nell'universo della Casa del Toro.



Torna alla carica il toro della Lamborghini. L'elemento-chiave di questo nuovo corso è stata la nomina ad amministratore delegato, nel novembre 1996, di Vittorio Di Capua, manager di grande esperienza commerciale e finanziaria, maturata in quarant'anni di attività nel Gruppo Fiat. Pubblicato da Specchio, n. 12, dicembre 1998



Entrevista a Vittorio di Capua presidente de Automobili Lamborghini. Motor 29 de Diciembre 1998 Num. 793



La Lamborghini è, dunque, risorta. Solo un paio di anni fa, pochi avrebbero scommesso su questa possibilità; e forse nemmeno sulla pura e semplice sopravvivenza di una Casa gloriosa ma piagata da troppi problemi.



Ritorno al grande futuro
Vittorio Di Capua, Amministratore Delegato della Lamborghini ci giuda alla prova della Diablo 98 e ai grandi progetti futuri della casa bolognese. Cortina Auto, inverno 1997/98 n.2 Di Valerio Alfonzetti Con fotografie di Umberto Guizzardi



La Lamborghini ha fatto l'en plein convincendo tutti gli equipaggi del Campionato Mondiale di Classe 1 offshore a motorizzare i loro bolidi con i 12 cilindri della Casa del toro. Ma al suo Amministratore Delegato questa vittoria ancora non basta. Anzi, la considera solo un punto di partenza. Perché sta organizzando il rilancio della mitica Diablo e la produzione di nuovi modelli di auto che lanceranno il marchio emiliano anche fuori dal firmamento delle dream car. Yacht Capital settembre/ottobre 1997 n.9/10


Comments